mercoledì 1 febbraio 2017

Premio nazionale di narrativa storica edita e inedita “Raccontami la Storia” 2017

Premio nazionale di narrativa storica edita e inedita
“Raccontami la Storia”
(Scadenza 30 aprile 2017)

Premiazione a Rocca San Giovanni (CH)
sabato 9 e domenica 10 settembre 2017

Il Comune di Rocca San Giovanni, l’Associazione Culturale “Ericle D’Antonio”, la Biblioteca comunale “Arturo Colizzi” e l’Associazione Editori Abruzzesi indicono la 3ª Edizione del Premio Nazionale di Narrativa Storica Edita e Inedita "Raccontami la Storia", riservato a libri di romanzi storici e a racconti storici inediti (di qualsiasi genere letterario) di autore italiano o di madre lingua italiana residente all’estero.

Sezione a) Romanzo storico, edito negli anni 2014-2015
Spedire entro il 30 aprile 2017, CINQUE copie di romanzi storici editi negli anni 2015-2016 (con allegata scheda di partecipazione) alla segreteria del Premio.
Premi: Per i tre autori Finalisti: ospitalità per 2 persone per i 2 giorni della manifestazione, Targa, cesto di prodotti enogastronomici. Per il Vincitore premio in denaro di € 1.000,00 (euro mille), con l’obbligo della presenza senza possibilità di delega (in caso di assenza il montepremi sarà ripartito tra gli altri autori finalisti presenti) .

Sezione b) Racconto storico inedito
Spedire entro il 30 aprile 2017 racconti inediti (in Word o PDF) di lunghezza tra le 5 e le 15 cartelle (1800/2000 battute per cartella) alla e-mail premioraccontamilastoria@gmail.com con allegata scheda di partecipazione firmata e ricevuta dell’importo di Euro 10,00 quale quota di iscrizione all’Associazione Culturale “Ericle D’Antonio”, da versarsi sul conto PostePay n. 4023600942700198 intestato a Oreste Di Carlo (Cod. Fisc. DCR RST 59T20 E435D); ogni concorrente può presentare al massimo due opere.
Premi: Per i dieci autori Finalisti: ospitalità per 2 persone per i 2 giorni della manifestazione, Diplomi, cesto di prodotti enogastronomici. Le dieci Opere finaliste saranno pubblicate in un volume a cura di uno degli editori aderenti all’Associazione Editori Abruzzesi e presentato il giorno della manifestazione della 4ª Edizione del Premio. Gli autori cedono a titolo gratuito il diritto di pubblicazione (per tre anni dalla data di pubblicazione). Una copia della pubblicazione sarà loro assegnata gratuitamente.

Presidente della Giuria la dott.ssa Marta Tridente. I componenti della Giuria saranno scelti dalla Amministrazione Comunale di Rocca San Giovanni.
La partecipazione implica l’accettazione piena e incondizionata del bando di Concorso, la cui violazione comporta la esclusione dal Premio. Il giudizio della Giuria è insindacabile e inappellabile.
La comunicazione ai finalisti avverrà entro il 31 luglio 2017. La proclamazione dei vincitori avverrà durante le giornate di premiazione che si svolgeranno a Rocca San Giovanni (CH) nelle date del 9 e 10 settembre 2017.

Segreteria del Premio:
Biblioteca Comunale “Arturo Colizzi”
Via Occidentale n. 1
66020 Rocca San Giovanni (CH)

giovedì 2 aprile 2015

PREMIO DELL’EDITORIA ABRUZZESE - CITTÀ DI ROCCAMORICE (Scadenza 31/05/2015)

PREMIO DELL’EDITORIA ABRUZZESE - CITTÀ DI ROCCAMORICE

Bando di concorso

Scadenza 31 maggio 2015

1. La municipalità di Roccamorice e l’Associazione Editori Abruzzesi organizzano la seconda edizione del “Premio dell’Editoria Abruzzese - Città di Roccamorice” riservato a opere di narrativa, poesia e saggistica, edite dalle case editrici abruzzesi aderenti all’Associazione Editori Abruzzesi (Artemia, Costa, Demian, Di Felice, Galaad, GBU, Ianieri, Le matite colorate, Marte, Menabò, Meta, Noubs, One Group, Psiconline, Sala, Solfanelli, Tabula, Tabula fati, Tracce e Verdone).

2. Possono concorrere al “Premio dell’Editoria Abruzzese - Città di Roccamorice” le opere edite nel periodo compreso dal 1° gennaio 2014 al 31 maggio 2015.

3. Sezioni:
a) Libro di autore abruzzese (*) di Narrativa – Poesie – Saggistica
b) Libro di autore non abruzzese di Narrativa – Poesia – Saggistica
pubblicati da un editore iscritto all’Associazione Editori Abruzzesi (**)

4. Premi:
- nella Sezione a) sono previsti Premi per le opere classificate nei primi 3 posti di ciascuna categoria
- nella Sezione b) sono previsti Premi solo per le opere vincitrici di ciascuna categoria.

5. La Giuria (nominata esclusivamente dalla municipalità di Roccamorice) individuerà a proprio insindacabile giudizio i finalisti e vincitori di ciascuna categoria.

6. La comunicazione ai Finalisti della Sezione a) e dei Vincitori della Sezione b) verrà data almeno 15 giorni prima del giorno di premiazione. La proclamazione dei vincitori della Sezione a) avverrà solo nel corso della cerimonia di premiazione di domenica 2 agosto 2015.

7. La Giuria del Premio, d’intesa con gli Enti promuoventi, potrà assegnare Premi speciali a quanti si siano distinti nella promozione e diffusione della cultura e dell’editoria abruzzese, nelle categorie della musica, del teatro, della cinematografia, delle arti scultoree, pittoriche e fotografiche, del giornalismo e della politica.

8. La manifestazione della Presentazione e Premiazione delle opere e autori finalisti avverrà in 2 giorni.
Nel primo giorno (sabato 1° agosto 2015, alle ore 18:00) verranno presentate le opere finaliste della Sezione a) e i vincitori della Sezione b); le presentazioni permetteranno al pubblico di conoscere gli autori e le opere selezionate.
Nel secondo giorno (domenica 2 agosto 2015, alle ore 18:00) si svolgerà la cerimonia di Premiazione.

9. I tre finalisti delle categorie della Sezione a) riceveranno come premio una Targa per il Vincitore e diplomi per i 2 restanti finalisti; i vincitori della Sezione b) riceveranno come premio una Targa e l’ospitalità per i 2 giorni della manifestazione.

10. Le opere finaliste e vincitrici potranno apporre una fascetta sulle proprie opere con la dicitura “Vincitore del Premio dell’Editoria Abruzzese - Città di Roccamorice 2015 – Sezione ……………………” oppure “Finalista del Premio dell’Editoria Abruzzese - Città di Roccamorice 2015 – Sezione …………………………”

11. Per la partecipazione al Premio gli editori e/o gli autori dovranno inviare alla Segreteria del Premio 3 (tre) copie delle opere con le quali intendono partecipare entro il 31 maggio 2015, con allegato la scheda di partecipazione da richiedere alla Segreteria del Premio (premioroccamorice@gmail.com) o all’Associazione Editori Abruzzesi (editoriabruzzesi@gmail.com). Successivamente verranno richieste ulteriori 3 (tre) copie solo per le opere che avranno superato la prima selezione.

12. La manifestazione e la premiazione avrà luogo a Roccamorice nei giorni  1 e 2 agosto 2015. Condizione imprescindibile per l’attribuzione dei premi è la presenza degli scrittori finalisti e vincitori alla manifestazione di presentazione degli autori e delle opere di sabato 1° agosto 2015 (alle ore 18:00) e alla cerimonia di premiazione di domenica 2 agosto 2015 (alle ore 18:00).

13. La partecipazione al Premio da parte di editori e autori implica l’accettazione delle norme del bando.

Segreteria del Premio
Palazzo Municipale
Via de Horatiis
65020 ROCCAMORICE (PE)



(*) Per autori abruzzesi intendesi nati o residenti in Abruzzo.


(**) Editori iscritti all’Associazione Editori Abruzzesi: Artemia, Costa, Demian, Di Felice, Galaad, GBU, Ianieri, Le matite colorate, Marte, Menabò, Meta, Noubs, One Group, Psiconline, Sala, Solfanelli, Tabula, Tabula fati, Tracce e Verdone.

domenica 27 luglio 2014

Premio dell’Editoria Abruzzese - Città di Roccamorice (sabato 2 e domenica 3 agosto 2014)

Sabato 2 e Domenica 3 agosto 2014, presso la Sala Teatrale Comunale "don Donato Bianco" di ROCCAMORICE, si svolgerà la manifestazione conclusiva del Premio dell'Editoria Abruzzese "Città di Roccamorice", a cura dell’Associazione Editori Abruzzesi e del Comune di Roccamorice.

La Giuria del Premio ha scelto le opere Finaliste e Vincitori delle 2 Sezioni del Premio: a) Libro di autore abruzzese di Narrativa – Poesie – Saggistica; b) Libro di autore non abruzzese di Narrativa – Poesia – Saggistica.
Sabato 2 agosto, nel corso di un incontro pubblico verranno presentati i 2 autori Vincitori della Sezione b) del Premio. A seguire i 9 autori abruzzesi finalisti della Sezione a) presenteranno le loro opere e la Giuria ne trarrà elementi per stabilire la classifica finale.
La proclamazione dei Vincitori delle Sezioni dedicate agli Autori abruzzesi avverrà al momento della cerimonia di premiazione di Domenica 3 agosto.

Nel corso della Manifestazione, domenica 3 agosto 2014 alle ore 17:30, l'Associazione degli Editori Abruzzesi assegnerà i "Premi perla promozione e diffusione della cultura e della editoria abruzzese 2014" a cinque personalità che nel corso del biennio 2013-2014 si sono distinte per particolari meriti.

Inoltre il Comune di Roccamorice assegnerà il Premio per laCultura "Città di Roccamorice" 2014, con la seguente motivazione: «Per l'eccezionale profilo di studioso e per il ruolo di coscienza critica della comunità abruzzese assunto negli anni con ineguagliabile autorevolezza e indipendenza di giudizio», allo storico RAFFAELE COLAPIETRA.
Il riconoscimento verrà consegnato da Alessandro D'Ascanio (Sindaco di Roccamorice) e Marco Solfanelli (Presidente dell'Associazione Editori Abruzzesi), domenica 3 agosto 2014 alle ore 18:00.

In conclusione di ciascuna serata sono previsti 2 concerti.

La presentazione dell'intera Manifestazione sarà condotta, come lo scorso anni, da Elena Costa.




PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE


Sabato 2 Agosto 2014

ore 17,30 Saluti istituzionali e Presentazione del Premio

ore 18,00 Incontro con i 2 autori vincitori della sezione b) Libro di autore non abruzzese

ore 18,30 Incontro con i 9 autori finalisti della sezione a) Libro di autore abruzzese

ore 20,30 Brunch letterario (Euro 10,00)

ore 21:30 Concerto di Alfredo SCOGNA: SERENATE A MAMME. Performance musicale sulle poesie di Modesto Della Porta



Domenica 3 Agosto 2014

ore 17,30 Saluti istituzionali e Presentazione del Premio

ore 18,00 Cerimonia di consegna del Premio per la Cultura "Città di Roccamorice" 2014

ore 18,15 Cerimonia di consegna del "Premio per la promozione e diffusione della cultura e dell’editoria abruzzese"

ore 18,30 Cerimonia di Premiazione dei vincitori e finalisti delle due sezioni del Premio

ore 20,30 Brunch letterario (Euro 10,00)

ore 21,30 Concerto THE OPERA FATAL con Niccolò Pelusi, Dario Ricchizzi, Maria Cristina Solfanelli e Yuri Sablone



Sala Teatrale Comunale "don Donato Bianco"
Tel. 085 8572132 – Fax 085 8572358 – comune.roccamorice@tin.it




lunedì 7 ottobre 2013

NOTTURNI LETTERARI alla Libreria Libernauta (Pescara): Venerdì 11 Ottobre con GIOVANNI D'ALESSANDRO

Venerdì 11 Ottobre (ore 21:00) primo appuntamento con i NOTTURNI LETTERARI, una rassegna che si svolgerà ogni secondo venerdì del mese (da Ottobre 2013 a Giugno 2014) con i più importanti scrittori abruzzesi.

Il primo incontro, che avrà come protagonista lo scrittore Giovanni D'Alesandro, si svolgerà in due tempi: il primo è dedicato alla "Prefazione delle mie opere future", in cui lo scrittore narrerà brani di una delle sue opere in fase di scrittura; nel secondo tempo: "Leggere un classico", lo stesso scrittore ci inviterà alla riscoperta di un classico, sempre attraverso la narrazione e lettura di alcuni brani.

Tra il primo e il secondo tempo verranno distribuiti generi di conforto...



Libreria Libernauta
Via Teramo n. 27 - Pescara

martedì 6 agosto 2013

Vincitori della prima edizione del “Premio dell’Editoria Abruzzese - Città di Roccamorice – 2013”

Domenica 4 agosto si è svolta la manifestazione di premiazione della prima edizione del “Premio dell’Editoria Abruzzese – Città di Roccamorice - 2013”.

La Giuria, composta da Luca GASBARRO, Enrico SANTANGELO e Francesca PICCIOLI, ha così proclamato i Vincitori delle varie Sezioni:


Vincitori delle Sezioni dedicate agli autori abruzzesi:

Saggistica: Orlando ANTONINI, L’Aquila nuova negli itinerari del Nunzio (One Group Edizioni)

Narrativa: Pasquale CUCCO, La rosa e il cormorano (De Felice Edizioni)

Poesia: Alessandra ANGELUCCI, Mi avevi chiesto di fermarmi qui (Galaad Edizioni)


Premi speciali della Giuria

- per la narrativa per l’infanzia
• Roberto MELCHIORRE, Manga contro Ercole (Edizioni Le matite colorate)

- per la storia dell’ambiente in Abruzzo
• Aurelio MANZI, Storia dell’ambiente nell’Appennino Centrale (Meta Edizioni)



Vincitori delle Sezioni dedicate agli autori non abruzzesi:

Saggistica: FRANCO FERRAROTTI, Un popolo di frenetici informatissimi idioti (Edizioni Solfanelli)

Narrativa: Loredana PIETRAFESA, Al di là della ferrovia (Edizioni Tabula fati)

Poesia: Francesco BALDASSI, Divagazioni sulla libertà (Edizioni Tabula fati)



I riconoscimenti sono stati consegnati da Nazario PAGANO, Presidente del Consiglio Regionale, alla presenza del sindaco di Roccamorice, Alessandro D’ASCANIO, e del presidente dell’Associazione Editori Abruzzesi, Marco SOLFANELLI.

venerdì 12 luglio 2013

SETTIMANA MOZARTIANA 2013 - CHIETI

SALOTTO CULTURALE  XIII
Via C. de Lollis - Libreria De Luca


Lunedì 15 LUGLIO

ore 21:00 - Presentazione romanzi
Gianni Tacconelli, OMBRA E IL VECCHIO (Edizioni Tabula fati)
Stefano DE SANCTIS, IL MARCHESE CHE SEMINAVA LIBRI (Edizioni Tabula fati)


Martedì 16 LUGLIO

ore 21:00 - Presentazione romanzi
Francesco Di Rocco, NEKROPOLIS (Edizioni Tabula fati)
Sergio Marciani, IL BAFFO DEL DIAVOLO (Edizioni Tabula fati)


Mercoledì 17 LUGLIO

ore 21:00 - Presentazione della rivista PROSPETTIVA PERSONA a cura di Angela Rossi
Modera: Stanislao Liberatore
Interverranno: dott.ssa Emilia De Matteo (Assessore Pari Opportunità - Comune di Chieti), dott.ssa Paola Sabella (Segretario Generale - Camera di Commercio di Chieti), prof. Antonello Canzano (Docente di Sociologia dei Fenomeni politici - Università D’Annunzio Chieti-Pescara), prof. Andrea Lombardinilo - Docente di Sociologia dei Processi Culturali - Università D’Annunzio Chieti-Pescara)

ore 22:00 - Presentazione romanzi
Antonio Tenisci, NUVOLE ROSSE SOTTO IL MARE (Edizioni Solfanelli)
Marco Tornar, LO SPLENDORE DELL'AQUILA NELL'ORO (Edizioni Tabula fati)


Giovedì 18 LUGLIO

ore 21:00 - Presentazione della rivista SCHOLIA a cura di Angela Rossi
Modera: Stanislao Liberatore
Interverranno: prof.ssa Giuseppina Politi (Preside Liceo Classico G.B.Vico Chieti), prof.ssa Angela Rossi (Redattrice Rivista), prof. Ferdinando Stirati (Direttore rivista “Scholia”)

ore 22:00 - Presentazione romanzi
Arturo Bernava, SCARPETTE BIANCHE (Edizioni Solfanelli)
Paolo Carretta, SHERLOCK HOLMES E IL FUOCO DELLA PERNACCHIA (Edizioni Solfanelli)


Venerdì 19 LUGLIO

ore 21:00 - Presentazione romanzo
Vincenzo Di Pietro, IL NUMERO DI DIO (Leone Editore)
Modera: Stanislao Liberatore


sabato 29 giugno 2013

Recensione: NEL TACIUTO LA GIOIA di Innocenza Scerrotta Samà (Edizioni Polistampa)

Innocenza Scerrotta Samà
Nel taciuto la gioia
Polistampa, Firenze 2013
pp. 57 – Euro 6,00

La recente silloge poetica di Innocenza Scerrotta Samà, presentata al meglio da un’ottima veste tipografica, si impernia su due temi dominanti: l’Eros e li Silenzio: un binomio singolare, se si pensa a come l’Eros si ritrovi in ogni dove, e sempre più connotato da equivoci grossolani, mentre il silenzio è respinto nelle caverne del non gradito.
La letteratura di un passato ancora non remoto ci offre , invece, più di un esempio di come le due forze possano convivere; si pensi alle parole, essenziali eppure tragicamente evocative, di “La sventurata rispose” di manzoniana memoria: la “sventurata” Monaca di Monza rompe il velo che separa l’Eros dal silenzio, un’audacia che la perderà, come l’ansia di rivedere l’amato perderà Euridice, che sfida le regole degli dei.
La regola del “taciuto” impronta di sé tutta la silloge; la poetessa spesso non parla, ma allude: ogni parola è come pesata dal bilancino dell’orefice; quasi mai descrive, eppure apre orizzonti vasti , suggerisce sviluppi che il lettore può cogliere anche immediatamente, ma che dovrà tornare a leggere ancora, prima di trovare la chiave di lettura giusta.
Come le foglie della Sibilla, le parole di Innocenza racchiudono un messaggio che va meditato lungamente prima di poterlo interpetrare.
Mi piace citare un esempio delizioso: “Maldicenza /sull’amico./accovacciato/in veste di gatto/sul divano./ (p. 36).
Quel gatto è magico: certamente ha un occhio azzurro e uno verde; e, se vuole, parla.
La silloge si conclude con versi che indicano ancora nuovi sentieri: “Nel taciuto/ la gioia dell’incontro”. Dunque, il “taciuto” non resta al margine, negletto: ha una sua eloquenza, una sua capacità di comunicazione: tanto che, alla fine, porta all’incontro. Un incontro magico, quello in cui tra chi scrive e chi legge si crea una sintonia totale, che è il miracolo dell’arte.

[Anna Ventura]

martedì 25 giugno 2013

L’abito tradizionale di Castelvecchio e della Valle Subequana” il nuovo libro di Massimo Santilli

Si intitola “L’abito tradizionale di Castelvecchio e della Valle Subequana” il nuovo libro diMassimo Santilli (Introduzione e ricostruzione filologica di Francesco Stoppa) che verrà presentato sabato 29 giugno p. v. a Castelvecchio Subequo nel chiostro del Convento di S. Francesco d’Assisi con inizio alle ore 18,00.  
    La ricerca interdisciplinare contenuta nel volume ha reso possibile la ricomposizione su base filologica di un prototipo dell’abito che verrà mostrato al pubblico nella stessa circostanza.
     Il progetto editoriale è stato ideato e promosso dall’Archivio Tradizioni Popolari Valle Subequana con il sostegno del Comune di Castelvecchio Subequo (Assessorato ai Beni e Attività Culturali) e con il Patrocinio del Parco Regionale Sirente Velino, della Comunità Montana Sirentina, dei Comuni subequani, del Consorzio Beni Culturali della Provincia dell’Aquila, della Deputazione Abruzzese di Storia Patria e si beneficia del logo dellaRegione Abruzzo (Assessorato alle Politiche Culturali), della Provincia dell’Aquila e della Soprintendenza ai Beni Storico-Artistici ed Etno-antropologici per l’Abruzzo.
     Oltre all’autore Massimo Santilli, alla Capo Sarta Anna Iezzi e ad Annarita Salutari che indosserà l’abito, interverranno: Il Sindaco Pietro Salutari, l’Assessore ai Beni e Attività Culturali Andrea Padovani, il Superiore del Convento P. Massimiliano Di Carlo, il Presidente del Parco Angelo Simone Angelosante, il Presidente della Comunità MontanaLuigi Fasciani, la Responsabile dell’Agenzia di Promozione Culturale di Sulmona Rosa Giammarco e il Direttore del Consorzio Beni Culturali della Provincia dell’Aquila Vladimiro Placidi. Condurrà gli interventi Antonietta Ferroni.
     La proposta culturale si sostanzia nei risultati di una lunga indagine che ha consentito, con rigoroso metodo scientifico, la ricostruzione materiale di tessuti ed accessori e quindi la restituzione del vestiario tradizionale di Castelvecchio e di Acciano, Castel di Ieri, Gagliano Aterno, Goriano Sicoli, Molina Aterno e Secinaro, paesi ricadenti nell’area della Comunità Sirentina e del Parco Sirente Velino.
     Il volume, pubblicato da Synapsi Edizioni in una pregevole veste grafica realizzata daElia Santilli, presenta anche un ricco corredo fotografico d’epoca. 
     Attraverso l’attuazione dell’iniziativa, si è restituita una pagina di storia popolare finora inesplorata in questo comprensorio offrendone così l’immagine più rappresentativa costituita, appunto, dall’abito tradizionale (foggia femminile festiva in versione estiva) che ripropone in maniera immediata le specificità, i tratti salienti e maggiormente significativi di una comunità omogenea qual è la Conca “Superequana”.
      Si ritiene, infine, che tale progetto culturale potrà offrire utili contributi alla conoscenza ed alla valorizzazione di questa affascinante porzione dell’Abruzzo aquilano e determinare nel contempo un’indotta attività di promozione del territorio in quegli aspetti che meglio definiscono l’identità di un luogo e della sua gente veicolandone le preziosità attrattive nel sistema composito dei turismi.

giovedì 20 giugno 2013

PREMIO DELL’EDITORIA ABRUZZESE - CITTÀ DI ROCCAMORICE (Scadenza 30/06/2013)

PREMIO DELL’EDITORIA ABRUZZESE - CITTÀ DI ROCCAMORICE

Bando di concorso
Scadenza 30 giugno 2013

1. La municipalità di Roccamorice e l’Associazione Editori Abruzzesi organizzano il “Premio dell’Editoria Abruzzese - Città di Roccamorice” riservato ad opere di narrativa, poesia e saggistica, edite dalle case editrici abruzzesi aderenti all’Associazione Editori Abruzzesi (*).

2. Possono concorrere al “Premio dell’Editoria Abruzzese - Città di Roccamorice” le opere edite nel periodo compreso fra il mese di gennaio 2012 e giugno 2013.

3. Sezioni:
a) Libro di autore abruzzese (**) di Narrativa – Poesie – Saggistica
b) Libro di autore non abruzzese di Narrativa – Poesia – Saggistica

4. Premi:
- nella Sezione a) sono previsti Premi per le opere classificate nei primi 3 posti di ciascuna categoria
- nella Sezione b) sono previsti Premi solo per le opere vincitrici di ciascuna categoria.

5. La Giuria (nominata esclusivamente dalla municipalità di Roccamorice) individuerà a proprio insindacabile giudizio i finalisti e vincitori di ciascuna categoria.

6. La comunicazione ai Finalisti della Sezione a) e dei Vincitori della Sezione b) verrà data almeno 15 giorni prima del giorno di premiazione. La proclamazione dei vincitori della Sezione a) avverrà solo nel corso della cerimonia di premiazione.

7. La Giuria del Premio, d’intesa con gli Enti promuoventi, potrà assegnare Premi speciali a quanti si siano distinti nella promozione e diffusione della cultura e dell’editoria abruzzese, nelle categorie della musica, del teatro, della cinematografia, delle arti scultoree, pittoriche e fotografiche, del giornalismo e della politica.

8. La manifestazione della Presentazione e Premiazione delle opere e autori finalisti avverrà in 2 giorni.
Nel primo giorno (sabato 3 agosto) verranno presentate le opere finaliste della Sezione a) e i vincitori della  Sezione b); le presentazioni permetteranno al pubblico di conoscere gli autori e le opere selezionate.
Nel secondo giorno (domenica 4 agosto) si svolgerà la cerimonia di Premiazione.

9. I tre finalisti delle categorie della Sezione a) riceveranno come premio una Targa per il Vincitore e diplomi per i 2 restanti finalisti; i vincitori della Sezione b) riceveranno come una Targa e l’ospitalità per i 2 giorni della manifestazione.

10. Le opere finaliste e vincitrici potranno apporre una fascetta sulle proprie opere con la dicitura “Vincitore del Premio dell’Editoria Abruzzese - Città di Roccamorice 2013 – Sezione ……………………” oppure “Finalista del Premio dell’Editoria Abruzzese - Città di Roccamorice 2013 – Sezione …………………………”

11. Per la partecipazione al Premio gli editori e/o gli autori dovranno inviare alla Segreteria del Premio 3 (tre) copie delle opere con le quali intendono partecipare entro il 30 giugno 2013, con allegato la scheda di partecipazione da richiedere alla Segreteria del Premio o alla mail editoriabruzzesi@gmail.com. Successivamente verranno richieste ulteriori 3 (tre) copie solo per le opere che avranno superato la prima selezione.

12. La manifestazione e la premiazione avrà luogo a Roccamorice nei giorni  3 e 4 agosto 2013. Condizione imprescindibile per l’attribuzione dei premi è la presenza degli scrittori finalisti e vincitori alla manifestazione di presentazione degli autori e delle opere di sabato 3 agosto e alla cerimonia di premiazione di domenica 4 agosto 2013.

13. La partecipazione al Premio da parte di editori e autori implica l’accettazione delle norme del bando.

Segreteria del Premio
Palazzo Municipale
Via de Horatiis
65020 ROCCAMORICE (PE)



(*) Editori iscritti all’Associazione Editori Abruzzesi: Costa, Demian, Di Felice, Galaad, GBU, Ianieri, Le matite colorate, Marte, Menabò, META, Noubs, One Group, Psiconline, Sala, Solfanelli, Tabula, Tabula fati, Textus, Tracce, Verdone.

(**) Per autori abruzzesi intendesi nati o residenti in Abruzzo. 

mercoledì 12 giugno 2013

Presentazione: LO SPLENDORE DELL'AQUILA NELL'ORO di Marco Tornar (Pescara, Sabato 15 Giugno, ore 18:00)

Sabato 15 Giugno, alle ore 18:00


presso la Libreria Libernauta
(PESCARA - Via Teramo n. 27)

presentazione del nuovo romanzo storico di MARCO TORNAR

LO SPLENDORE DELL'AQUILA NELL'ORO
L'Italia di Enrico VII di Lussemburgo

(Edizioni Tabula fati)

a cura dell'Autore e dell'editore Marco Solfanelli




mercoledì 5 giugno 2013

Presentazione: SPAZIO PUBBLICO E DESIDERIO di Giovanni Dursi (Pescara, venerdì 7 giugno, ore 18.00)

Venerdì 7 giugno, alle ore 18:00


presso la Libreria Libernauta
(PESCARA - Via Teramo n. 27)

presentazione della silloge poetica di Giovanni Dursi

SPAZIO PUBBLICO E DESIDERIO

(Edizioni Tabula fati)

a cura di Giancarlo Giuliani

Saranno presenti l'Autore e l'editore Marco Solfanelli





Scheda del libro:

È la mente l’alcova di pensieri espliciti, ma anche di pensieri intimi ed arditi, quelli che nella prosa poetica di Giovanni Dursi sono descritti e comunicati. Pensieri che svelano l'arcano dell'universo umano e danzano sotto forma di parole, dapprima, per diventare, in seguito, respiro, pulsioni, azioni. Una vera e propria ricostruzione di senso.
Parole quasi anacronistiche, come se l'autore di “Spazio pubblico e desiderio” fosse riuscito ad "evitare" lo squallore guardandolo negli occhi. A tratti, i vocaboli in uso nella silloge riescono, sollecitando l'onirico, a far dormire senza morire (Amleto, Shakespeare), a distanziarci dal presente, ma, non per questo, evocano un improponibile romanticismo patetico. Piuttosto, s'avverte lo sforzo autentico che riesce ad inventare per sé e per gli altri un altro mondo. Poesia, in fondo, è procreazione, per cui nessun particolare requisito si chiede, eccetto che sia generatrice ed inventrice. Gli aedi di regime sono avvertiti.
Immergendosi convinti nella prosa poetica, il silenzio scoppia tra le dilatate grida dell'autore che giungono al lettore. Ciò punge assai. Il silenzio – ci dichiara l'autore - è il nostro primo approdo alla vita activa, e sarà sempre il primo luogo dove covano le nostre risposte. Splendido ascoltare la voce del silenzio, un inizio che non può non essere lacerazione.


Giovanni Dursi (Lanciano 1957), è docente M.I.U.R. di Filosofia e Scienze sociali e ha insegnato prima a Bologna, ora a Pescara. Si occupa di management della formazione nella knowledge society e di “comunicazione pubblica” (Legge 150/2000). Già professore a contratto del corso integrativo di Filosofia dell’educazione presso la Cattedra di Pedagogia dell’Università degli Studi di Urbino, per conto di alcuni Enti pubblici italiani (Regione Emilia Romagna, Centri di formazione professionale, Enti locali, Università) ha realizzato diverse attività tecnico-consulenziali: project work, copywriter, pubbliche relazioni, ricerca e sviluppo, organizzativo-amministrative.
È autore di diversi articoli e saggi nell’ambito delle Scienze umane e sociali (“Studi urbinati”, “Innovazione scuola”, “Professione pedagogista”, “Questioni del Socialismo”). Di formazione marxista, partecipa dalla fine degli anni Settanta, al movimento anticapitalista e alla battaglia delle idee pubblicando saggi e articoli vari per riviste, periodici e quotidiani, testate locali e nazionali (tra le quali “Liberazione”) anche on line. È coeditore del periodico bolognese — ora on line http://www.zic.it/ — “Zero in condotta”. Scrive su http://th-rough.eu/. Partecipa come militante di base alla mobilitazione popolare per l’acqua pubblica, il welfare delle conoscenze, per l’informazione critica, alle battaglie contro il precariato e per il reddito minimo garantito. Nel 2009 partecipa all’esperienza politica neocivica di “Bologna Città Libera”. Uno dei suoi blog per comunicare è: http://giovannidursi.blogspot.com/.
È coautore del “pamphlet” "Lanciano città libera? Lavori in corso fino al 2016" (Tabula, Lanciano 2011).


Giovanni Dursi
SPAZIO PUBBLICO E DESIDERIO
Presentazione di Pascal Iulianetti
Edizioni Tabula fati
[ISBN-978-88-7475-317-8]
Pagg. 72 - € 8,00

http://www.edizionitabulafati.it/spaziopubblico.htm

venerdì 31 maggio 2013

Recensione: SCIAMANA di Ornella Fiorentini (Edizioni Tabula fati)

Ornella Fiorentini
SCIAMANA 
Tabula fati, Chieti 2012
pp. 64, Euro 7, 00

Son mossi da soavissimo afflato, i versi di Sciamana. La poetessa Fiorentini – anche autrice di prose tanto originali quanto legittimate da un criterio di ricerca – ha l’indubbio merito di proporre una versificazione derivata dalla più schietta e “calda” tradizione italiana. Se da un lato l’io rammemorante è femminile, come poteva esserlo quello delle grandi rimatrici del nostro Cinquecento – ovvero una percezione non dimidiata, senz’alcuna concessione al sentimentalismo – dall’altro un maestro dell’ultimo Novecento italiano sembra la figura peculiare a tratti emergente sullo sfondo.
Consapevole o meno della lezione del mai troppo compianto Dario Bellezza, la Fiorentini scandisce con ritmo serrato un’evocazione che passa attraverso un sanguinante cuore, ma non rinuncia a una severa compostezza formale per rimediare ai necessari ostacoli della metrica perduta. La grinta del pasoliniano e romano Bellezza – ma senza dannazione. Oppure, se dannazione sussiste, è in “gocce rapprese d’aurora.” D’altra parte, come apprendiamo in “Musica”: “Acute sono le note, che/ vibrano nell’anima.”
Con grazia antica la poetessa incastona periodi netti e brevi enucleanti le fibrillazioni del suo “sentire” – quello stesso procedere per minimi sbalzi che all’opposto ha degradato  vergognosamente tanta recente narrativa italiana. Ha ragione Cutrì nella presentazione parlando di versi “meandrici”, che “scavano rughe profonde nei solchi lasciati dalla vita”. Perché la poetessa-sciamana è iniziata alla poesia con tutta sé stessa: “Non penso. Non serve pensare/ al mio corpo, che sento estraneo. / Le gambe mimano parole sconnesse./ Le mani gesticolano suoni di legno/ sul seno (...)”. Si capisce: una vasta e complessa esperienza di vita vortica dietro il dettato, ma a colpirci è il suo tramutarsi in canto – canto di visioni versicolori – anche quando “L’ombra scende lentamente sulla/ polvere che mi esce dalla gola.”
Allora quando, quando è davvero sciamana una poetessa di tutto rispetto come la Fiorentini? Quando affronta l’inesprimibile – dalla poesia eponima a tale dimensione:
“Inesprimibile è il segreto/ che celo nell’anima dal tempo/ antico (...)”
Il mistero della Fiorentini è in questo immolarsi ai segreti della Storia – ben oltre il riverbero del proprio drammatizzante vissuto – un alone di magica purezza che rende questo suo libro, come capita raramente, di davvero rasserenante lettura.

[Marco Tornar]

lunedì 27 maggio 2013

Presentazione: LETTERE D'AMORE DALLO ZODIACO di Rita La Rovere (Pescara, giovedì 30 maggio - ore 18:00)

L'ultimo incontro di maggio della Libreria Qui Abruzzo è quello dedicato agli astri "letterari" (e innamorati) della giornalista e scrittrice Rita La Rovere, giovedì 30 maggio ore 18:00.
Rita La Rovere presenterà il suo ultimo libro "Lettere d'amore dallo zodiaco" (Edizioni Tabula fati).
Interverranno Giancarlo Zappacosta, Cristina Mosca e l'editore Marco Solfanelli.


Libreria QUI ABRUZZO
viale Edmondo De Amicis n. 1/5
65123 Pescara
085 205 8245



Scheda del libro:

All'appassionata Arietessa
alla sensibile Toro
alla caleidoscopica Gemelli
alla romantica Cancro
all'orgogliosa Leonessa
alla complicata Vergine
all'equilibrata Bilancia
alla misteriosa Scorpione
all'irrequieta Sagittario
all'ambiziosa Capricorno
alla fascinosa Aquario
alla trasognata Pesci...

Dodici lettere, ma in fondo una sola lettera d'amore, eco dello Zodiaco, enigmatico teatro della memoria.
Dodici profili di donne evocate da voci maschili nel desiderio di conquistare o riconquistare l'amata.

Parole, parole, parole!
Noi donne ne abbiamo bisogno e aspettiamo.
Aspettiamo alla finestra della vita, senza che mai si insinui il dubbio: il kafkiano messaggio dell'imperatore potrebbe non giungere mai a destinazione.

Illusione, fantasia, sogno?
E intanto, tutto questo lo chiamiamo Amore.


Perché non le scrivi una lettera d'amore?
Sicuramente riusciresti a sorprenderla.
Ogni donna sogna di riceverne una.
Lunga o breve poco importa, non rimandare.
Fermati ad ascoltare i segreti delle sue stelle...
Hai trovato le parole che desideravi?
Le hai riconosciute subito!
Certo, erano lì, ricamate sul tuo cuore, da sempre.
Ora non resta che sigillarle con un bacio.



Rita La Rovere, Aquario con Luna Leone, è laureata in Storia Medievale presso la Facoltà di Lettere Moderne Università degli Studi de L’Aquila. Studiosa di Astrologia, ha collaborato con "Astrodonna", "Il Messaggero", "Il Tempo", "Il Segnaposto", "Capri-Vip", "Radio 103", "Centax-Telecom", "Vario", "Telemare" e "Uvarte 93".
Vincitrice del concorso “Voci nuove in Astrologia” promosso da "Astra-Corriere della Sera", con “Abruzzo sotto il segno della Vergine”. Per "La Voce" di Indro Montanelli ha redatto “Stelle di pillole, previsioni quotidiane”. Con il racconto "Un’ora con te", ha vinto il XXXIII Premio Teramo dedicato a Mario Pomilio.
È stata delegata per Pescara del CIDA (Centro Italiano di Discipline Astrologiche), al cui albo professionale è iscritta dalla sua fondazione.
Ha pubblicato: "Sotto il cielo di Capri. Personaggi luoghi e simboli dello Zodiaco" (La Conchiglia, Capri), "Lettere d'amore dallo zodiaco" (Tabula fati, Chieti) e "Un'ora con te" (Tabula fati, Chieti).
Vive a Chieti e, oltre a svolgere l’attività di giornalista, organizza corsi di formazione, incontri e seminari astrologici.



Rita La Rovere
LETTERE D'AMORE DALLO ZODIACO
Illustrazioni di Francesco Musante
Edizioni Tabula fati
[ISBN-978-88-7475-215-7]
Pag. 136 - 14 ill. a colori - € 15,00

http://www.edizionitabulafati.it/letteredamorezodiaco.htm

lunedì 29 aprile 2013

Presentazione: OMBRA E IL VECCHIO di Gianni Tacconelli (Chieti, Domenica 5 Maggio, ore 18:00)


Domenica 5 Maggio alle ore 18:00

presso la Libreria DE LUCA
Chieti - Via C. de Lollis n. 10


presentazione del libro di GIANNI TACCONELLI

OMBRA E IL VECCHIO

(Edizioni Tabula fati)


con l'Autore e l'editore Marco Solfanelli

interverranno Tommasa Gulotta, Sandra Matteucci e Arturo Bernava





Scheda del libro

Il romanzo è costituito da due storie parallele, una legata a una dimensione onirica, l'altra a una dimensione reale, che solo nel finale s’incontrano e permettono al lettore di connettere tutti i pezzi — o, se vogliamo, indizi — seminati nel corso della narrazione.
Un anticipo della storia reale è dato dal dialogo concitato con cui si apre il romanzo. Subito dopo, il lettore è catapultato nella dimensione onirica, il cui protagonista è Ombra, un'entità che lentamente prende coscienza di sé e di ciò che lo circonda.
Inizialmente, Ombra è connotato come un sogno che sogna se stesso: è puro e ingenuo come un bambino appena nato e, come fanno i bambini, si entusiasma per ogni piccola scoperta. Mentre osserva il buio in cui si trova immerso, Ombra vede una lucina: raggiungerla e scoprire di cosa si tratta diventa il suo obiettivo. Intraprende un viaggio che lo porterà alla scoperta di se stesso.

Gianni Tacconelli è nato nel 1970 a Chieti, dove vive tuttora con la sua famiglia. Innamorato della musica e dei racconti surreali, è autore di canzoni e poesie in cui rispecchia un’anima sensibile e tormentata da mille perché. Dalla sua attività lavorativa e dalla passione per i viaggi ha tratto spunto per creare le sue storie. "Ombra e il Vecchio" è il suo primo romanzo.


Gianni Tacconelli
OMBRA E IL VECCHIO
Presentazione di Sandra Matteucci 
Copertina di Pellegrino Capobianco
Edizioni Tabula fati
[ISBN-978-88-7475-318-5]
Pagg. 80 - € 8,00

http://www.edizionitabulafati.it/ombraeilvecchio.htm


domenica 28 aprile 2013

Presentazione della rivista ABRUZZOletterario (Pescara, Martedì 30 Aprile, ore 18:00)

Martedì 30 Aprile 2013, ore 18:00

presso la Libreria QUI ABRUZZO
(Viale Edmondo de Amicis n. 1/5 - PESCARA)

Presentazione dei primi 3 numeri della rivista

ABRUZZO letterario

Interverranno Arturo Bernava, Giancarlo Giuliani, Sandro Naglia,
Marco Tabellione, Marco Tornar e l'editore Marco Solfanelli



venerdì 26 aprile 2013

Presentazione: MORGANA di Gianni Totaro (Ortona, Domenica 28 aprile 2013 - ore 18:00)




Presentazione della raccolta poetica di Gianni Totaro

MORGANA

(Edizioni Tabula fati)


Domenica 28 aprile 2013 - ore 18:00

Libreria Mondadori
Corso Vittorio Emanuele 129
ORTONA

con l'Autore interverranno Anastasia Petruzziello e l'editore Marco Solfanelli

Letture di Rocco Poeta



Scheda del libro:

La lettura della silloge ci trasporta in un viaggio attraverso l'amore e il tempo, costanti dell'immaginario poetico, che attraverso la poesia vengono scandagliati e schiudono porte dalle quali filtra un sommerso che consente all'io lirico di individuare i suoi interlocutori privilegiati nella Natura e nella Donna, che sembrano a tratti sovrapporsi e identificarsi.
Il viaggio è accompagnato da un ritmo fluido e dolcemente musicale ottenuto dal gioco di una tessitura fonica che alla rima sostituisce le assonanze, misurate allitterazioni e ben distribuiti enjambement.
Accurato e ricercato il linguaggio che lascia trasparire una formazione classica arricchita da letture novecentesche e aperta a nuovi orizzonti che fanno eco con i tecnicismi, una precisione terminologica, sapientemente centellinata, che vuole evocare e creare suggestioni più che definire, il tutto condito da immagini analogiche e, comunque, fortemente contratte nonostante il lessico cristallino.

Gianni Totaro è nato ad Ortona (Ch), dove si è diplomato presso il Liceo Classico "F.P. Tosti". Laureato in Architettura, svolge la professione di architetto e docente di scuola superiore. Raccoglie in questa silloge le sue composizioni poetiche degli ultimi anni.


Gianni Totaro
MORGANA
Presentazione di Anastasia Petruzziello
Edizioni Tabula fati
[ISBN-978-88-7475-309-3]
Pagg. 64 - Euro 7,00

http://www.edizionitabulafati.it/morgana.htm

martedì 16 aprile 2013

Presentazione: "Mann, Mahler, Visconti: Morte a Venezia" di Sandro Naglia (Libreria Libernauta, venerdì 19 aprile 2013 – ore 18:30)


 Venerdì 19 aprile 2013 – ore 18:30
nella libreria LIBERNAUTA
(via Teramo 27 - PESCARA)

presentazione del volume

MANN, MAHLER, VISCONTI:
MORTE A VENEZIA
di Sandro Naglia

Edizioni IkonaLíber


incontro condotto da Giancarlo Giuliani

interverranno
Sandro Naglia, musicista e saggista
Fabrizio M. Rossi, direttore di IkonaLíber


Per informazioni:

Libreria Libernauta: 085 20.56.090
IkonaLíber: 06 86.32.96.53 http://www.ikonaliber.com